Progetti

“Tutti, nella misura del possibile, dobbiamo essere vicini alle persone che soffrono, ai malati, ai poveri, (….) a quelli che sono soli, abbandonati”.

Queste parole scritte da Monsignor Álvaro del Portillo nel 1981 riflettono un’esperienza che egli stesso aveva fatto da studente universitario, quando a 19 anni si dedicò alle attività delle conferenze di san Vincenzo de’ Paoli, per distribuire offerte in denaro e cibo, fare catechesi e aiutare i bambini abbandonati nei quartieri più poveri di Madrid. Sotto l’impulso di san Josemaría, continuò a svolgere questo lavoro con quanti frequentavano le prime attività dell’Opus Dei, che si svolgevano nell’Accademia DYA.

Durante gli anni in cui ha guidato l’Opera (1975 – 1994) ha approfittato dei suoi viaggi pastorali in tutto il mondo per dare impulso alla realizzazione di iniziative sociali ed educative. Riteneva che lo sbocco naturale della sollecitudine per i poveri e per gli ammalati dovesse essere quello di “promuovere o partecipare a imprese assistenziali, con le quali  risolvere, in modo professionale, questi bisogni umani e altri ancora”.  Don Álvaro  incoraggiava quelli che partecipavano a iniziative di questo genere ad avere orizzonti ampi, e dava loro consigli  per renderle ancor più  feconde. Era molto attento alle notizie che riceveva ed insisteva perché sorgessero nuovi progetti, specialmente dove i bisogni delle persone  erano più forti. Aveva la passione di aiutare il prossimo e di avvicinare a tutti il volto amabile e misericordioso di Cristo.

Il Comitato organizzatore della beatificazione di don Álvaro propone ai pellegrini che parteciperanno, e a tutti coloro che vogliono unirsi, di collaborare con Harambee per aiutare 4 delle iniziative sociali ed educative che ricevettero il suo incoraggiamento o che sorsero direttamente per il suo impulso in Africa. Vogliono essere un ringraziamento alla sua sollecitudine per il bene spirituale e materiale di molte anime, e uno sprone per continuare a chiedere la sua intercessione a favore delle persone che traggono beneficio da queste istituzioni.

Centre Hospitalier Monkole

Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo

Progetto Il Centre Hospitalier Monkole è sorto nella periferia di Kinshasa in occasione di un viaggio di Mons. Álvaro del Portillo in Congo nel 1989. Durante la sua permanenza don Álvaro propose ad alcuni fedeli dell'Opera di avviare un progetto in ambito sanitario; in questo modo rispondeva anche a un desiderio del Card. Maurent Monsengwo, a quell'epoca Presidente della Conferenza Episcopale del Congo. Attualmente Monkole offre assistenza medica specialistica (in ginecologia e ostetricia, chirurgia, medicina interna e pediatria) in regime ambulatoriale o di ricovero ospedaliero e promuove l'educazione sanitaria, specialmente in relazione a malattie come l'HIV/AIDS, la drepanocitosi, la malaria e la tubercolosi. Tre ambulatori satelliti dell'ospedale (Eliba, Kimbondo e Moluka) forniscono assistenza sanitaria in quartieri poveri. A Monkole sono anche associati una scuola di infermeristica (ISSI), che ogni anno forma 50 nuove infermiere, e un centro di formazione continua per medici (CEFA). Si realizzano più di 50.000 visite mediche all’anno.


Università Pontificia della Santa Croce

Roma

Progetto L’Università è un centro superiore di studi ecclesiastici al servizio di tutta la Chiesa. Con essa, Mons. Álvaro del Portillo ha realizzato un antico desiderio si San Josemaría. Sono già 6.000 gli alunni che si sono formati nelle sue aule. Le attività accademiche hanno avuto inizio nel 1984, con il nome di Centro Accademico Romano della Santa Croce, germe dell’attuale Università, che fu eretta come “Pontificia” dal Santo Padre Giovanni Paolo II il 9 gennaio 1990. Attualmente, opera con quattro Facoltà (Filosofia, Teologia, Diritto Canonico e Comunicazione Istituzionale) e un Istituto Superiore di Scienze Religiose. Numerosi vescovi di tutto il mondo inviano sacerdoti e seminaristi delle rispettive diocesi al fine di dotarli di una profonda formazione scientifica e spirituale. Seguendo il desiderio di Mons. del Portillo, le attività accademiche sono aperte a studiosi ed intellettuali di ambito scientifico, filosofico, economico e sociale, fornendo loro gli elementi necessari per un autentico dialogo della fede con il mondo.

www.pusc.it


Niger Foundation Hospital and Diagnostic Center

Enugu State, Nigeria

Progetto Nel 1989 Mons. Álvaro del Portillo, durante la sua visita in Nigeria, apprese che molte persone non ricevevano alcuna assistenza medica. Pertanto suggerì a coloro che si incontravano con lui di occuparsi di questa necessità. Un anno dopo è sorto a Enugu un ospedale destinato a fornire servizi medici alle famiglie: il Niger Foundation Hospital and Diagnostic Center (NFH). Oggi, oltre che effettuare attività ambulatoriali, diagnostiche e terapeutiche nei settori di medicina interna, chirurgia, ortopedia, pediatria, ginecologia e ostetricia, l’ospedale dedica la sua attenzione a settori meno favoriti della popolazione attraverso programmi come quello delle visite domiciliari nelle campagne – che comporta vaccinazioni, esami per diagnosticare l’ipertensione o il diabete ed educazione sanitaria – e quello di servizi clinici gratuiti nella comunità di Aguobu Iwollo. L’ospedale è anche dotato di laboratori di analisi cliniche e di attrezzature radiologiche.

www.nfh.org.ng


Centre Rurale Ilomba

Bingerville, Abidjan, Costa d’Avorio

Progetto Scopo del Centro Rurale Ilomba è la promozione della salute specialmente tra le persone più vulnerabili della popolazione (bambini, donne incinte e anziani) in una zona della Costa d’Avorio carente di strutture sanitarie. Nella sua visita in questo Paese nell’ottobre 1988, Mons. Álvaro del Portillo benedisse il terreno dove sarebbe stato costruito Ilomba ed espresse il suo compiacimento per l’avvio del progetto. Oltre all’assistenza medica, nel Centro si svolgono corsi di formazione in tema di sanità, alimentazione e igiene e si impartisce educazione scolastica. Le persone che beneficiano delle attività del centro rurale sono circa 12.000.

Sostieni Harambee Africa International